Qual è la differenza tra un analista aziendale e un consulente aziendale?


Risposta 1:

Dipende da una società all'altra. Generalmente il consulente ha una posizione di livello superiore (sebbene questa posizione non esista in tutte le società). Gli analisti aziendali devono raccogliere e documentare i requisiti dei clienti.

Se oltre a raccogliere e documentare i requisiti stanno anche pianificando soluzioni ai problemi del cliente, ovvero pianificando il modo in cui tali requisiti possono essere soddisfatti, stabilendo limiti di tempo, fornendo assistenza nell'UAT, assumono il ruolo di consulente. Altrimenti il ​​lavoro sopra è svolto dai consulenti.


Risposta 2:

In poche parole, Business Analyst aiuterebbe a estrarre (fungere da ponte) e tradurre i requisiti e gli obiettivi dei proprietari di attività per un team di sviluppo software / prodotto e fungere da negoziatore tra i due. Aiutano a raggiungere le organizzazioni su ogni obiettivo e visione.

Un consulente aziendale ha un alto potere e una certa quantità di autorevolezza per spingere il proprietario dell'azienda a raggiungere un obiettivo strategico con il suo alto livello di competenza in quella particolare area di dominio che guida la visione e l'obiettivo, e OH SONO FATTI SOLDI VERAMENTE BENE !! !!


Risposta 3:

Il consulente aziendale può svolgere il ruolo di analista aziendale, nonché il ruolo di consulente. I ruoli di consulente aziendale sono più orientati alla consulenza e alla presa di decisioni operative strategiche, mentre l'analista aziendale sarebbe più coinvolto nella liasing del ruolo tra i diversi gruppi e nell'ottenimento della finalizzazione dei requisiti. La norma generale è che i consulenti aziendali tendono ad avere esperienza in diversi settori e settori e sono assunti per la loro competenza in materia. Analista aziendale nel corso degli anni di esperienza e di lavoro con diverse aziende come dipendente probabilmente arriva alla posizione del consulente aziendale ....