C'è una differenza tra la mia coscienza e la coscienza di un uccello?


Risposta 1:

C'è una differenza tra la mia coscienza e la coscienza di un uccello?

No. non c'è differenza. La coscienza è coscienza proprio come l'acqua è acqua.

Ho dato un'occhiata a molte risposte a questa domanda e molti descrivono cosa fa la coscienza ma non di cosa si tratta.

Sì, c'è una grande differenza tra ciò che fa la coscienza degli uccelli e ciò che fa la coscienza umana. Cavolo, c'è anche una grande differenza tra i singoli umani.

Un'analogia che uso è che l'eccitazione della coscienza è come l'eccitazione dell'acqua - tutta l'acqua sia che sia rapida, vorticosa, di marea, fresca, di mare, pioggia, neve, ghiaccio, vapore, inquinata, incontaminata e così via è ancora solo acqua. L'acqua appare in innumerevoli forme ma rimane sempre acqua.

E così è con la coscienza. Appare anche in innumerevoli forme. Queste sono le eccitazioni della coscienza ma in realtà esiste una sola coscienza.


Risposta 2:

Nessuna differenza! È il mezzo identico implementato in diverse configurazioni della materia, in questo caso il cervello.

Un fiore mi ha salvato la vita. Un albero ha aiutato molto. E un vicolo di alberi mi ha aiutato a potenziare notevolmente la mia energia e la salute degli organi tranne uno. Molti anni fa, la mia salute era così deteriorata che tutti, compresi i medici, pensavano che sarei morto.

Non mi sono arreso e ho chiesto onestamente un aiuto. Ho incontrato i Maestri senza corpi fisici, meditato, raccolto energia vitale e ho iniziato a comunicare con il fiore che è quasi morto. L'ho aiutata a sopravvivere.

Cosa è successo dopo? Ha iniziato a comunicare con me durante le meditazioni e mi ha spiegato il modo di vivere. Mi ha letteralmente salvato la vita. Mi ha rivelato il mistero della vita. È stato un miracolo!

Come lo spieghi?

C'è una coscienza universale incarnata in tutte le creature viventi, non solo negli uccelli, che quando ci sintonizziamo su di essa, può insegnarci abilità incredibili e incredibili.

Il punto è che questa conoscenza non è disponibile per le persone che vivono nella materia, nella rabbia, nell'avidità e nella costante ricerca di fonti e vite di altre persone. Le persone oneste e spiritualmente sensibili, che si preoccupano del benessere di altre creature, hanno accesso a questa coscienza e conoscenza universali ivi coperte.

Ciò che chiamiamo coscienza è "sostanza" indistruttibile, onnipresente, eterna che sta alla base di tutto ciò che è stato creato e ciò che non lo è.


Risposta 3:

Nessuna differenza! È il mezzo identico implementato in diverse configurazioni della materia, in questo caso il cervello.

Un fiore mi ha salvato la vita. Un albero ha aiutato molto. E un vicolo di alberi mi ha aiutato a potenziare notevolmente la mia energia e la salute degli organi tranne uno. Molti anni fa, la mia salute era così deteriorata che tutti, compresi i medici, pensavano che sarei morto.

Non mi sono arreso e ho chiesto onestamente un aiuto. Ho incontrato i Maestri senza corpi fisici, meditato, raccolto energia vitale e ho iniziato a comunicare con il fiore che è quasi morto. L'ho aiutata a sopravvivere.

Cosa è successo dopo? Ha iniziato a comunicare con me durante le meditazioni e mi ha spiegato il modo di vivere. Mi ha letteralmente salvato la vita. Mi ha rivelato il mistero della vita. È stato un miracolo!

Come lo spieghi?

C'è una coscienza universale incarnata in tutte le creature viventi, non solo negli uccelli, che quando ci sintonizziamo su di essa, può insegnarci abilità incredibili e incredibili.

Il punto è che questa conoscenza non è disponibile per le persone che vivono nella materia, nella rabbia, nell'avidità e nella costante ricerca di fonti e vite di altre persone. Le persone oneste e spiritualmente sensibili, che si preoccupano del benessere di altre creature, hanno accesso a questa coscienza e conoscenza universali ivi coperte.

Ciò che chiamiamo coscienza è "sostanza" indistruttibile, onnipresente, eterna che sta alla base di tutto ciò che è stato creato e ciò che non lo è.